Q&A con gli X JAPAN al Japan Expo

intervista - 02.10.2011 00:00

Gli X JAPAN hanno tenuto una sessione Q&A al Japan Expo il giorno prima del loro concerto allo Zenith di Parigi.

Durante il loro tour europeo, i leggendari X JAPAN hanno fatto un'apparizione al Japan Expo 2011 ed hanno preso parte ad una sessione Q&A, rispondendo alle domande riguardo la loro reunion, il tour attuale, i loro progetti futuri e molto altro.


Prima di tutto grazie mille per essere venuti al Japan Expo prima del vostro concerto di domani allo Zenith. Grazie a nome di tutti i fan che avete in Francia. Avete tenuto un concerto a Londra, come è andato?

PATA: Bacchiri.
SUGIZO: Bacchiri.
YOSHIKI: Significa "splendido". Lo show di Londra è stato davvero ottimo. Eccellente, sì, grazie per averlo chiesto.

Pensate che il pubblico francese farà molto più chiasso rispetto a quello giapponese ed inglese?

YOSHIKI: Non lo so ... Sì (in francese).

Come vi sentite riguardo la riformazione degli X JAPAN?

YOSHIKI: Lo abbiamo fatto per voi. Sapete, ricordo che era alcuni anni fa [nel 2007] quando ho annunciato una conferenza stampa. Ho parlato di questa reunion. Ci ho pensato e ne ho parlato con ToshI. È per voi che siamo qui, che siamo tornati insieme.

Avete ancora progetti solisti nonostante questa reunion?

YOSHIKI: Bè, lavorare con gli X JAPAN mi sta prendendo quasi tutto il tempo.

ToshI: Ho la mia carriera solista insieme agli X JAPAN.

HEATH: Metto gli X JAPAN al centro dei miei sforzi.

PATA: Ho i Ra:IN, con i quali sono venuto qui già due volte. E torneremo!

SUGIZO: Mi occupo di molti progetti importanti, anche se gli X JAPAN sono molto importanti. Ci sono i Juno Reactor, con i quali sono venuto qui due anni fa, la mia carriera solista e i LUNA SEA.

State per pubblicare il vostro nuovo singolo. C'è una data per il prossimo album?

YOSHIKI: Ho pensato a questo album negli ultimi 14 anni. Penso che possiamo immaginare che esca alla fine di quest'anno. Possiamo prometterlo?

È stato più difficile comporre i vostri nuovi brani in inglese o in giapponese?

YOSHIKI: È stato molto difficile scrivere in inglese, anche in francese. Ma sono capace a dire alcune cose...Sono felice di essere qui (in francese).

Ti immagineresti a comporre in francese?

YOSHIKI: Mmm...Sì.

Ci sono delle cose interessanti che avete sentito di recente riguardo la scena musicale giapponese?

YOSHIKI: Forse le AKB48.

Domande dal pubblico

YOSHIKI, Art of Life è la mia canzone preferita. Quanto ci hai messo a comporla?

YOSHIKI: Mi ci sono voluti trenta minuti...No sto scherzando! Art of Life è abbastanza lunga, ci ho messo circa due settimane per scriverla e due anni per registrarla. Durante le due settimane mi sono chiuso in casa, all'oscuro, con le tende abbassate. È stato intenso.

Veniamo dalla Russia e ci piacerebbe sapere se state pensando di venire nel nostro paese. Leggiamo su Twitter che ti piacerebbe. Cosa dici al riguardo?

YOSHIKI: Ci piacerebbe venire da voi, e ne stiamo discutendo non per questo tour europeo ma durante il prossimo. Speriamo l'anno prossimo, ma i nostri piani dipenderanno dal progresso di questo tour. Dovremmo ancora decidere, ma...Sì, ci piacerebbe venire lì.

Quali sono le vostre impressioni su questo tour europeo?

YOSHIKI: Al momento abbiamo suonato solo a Londra, ma penso che il concerto di domani sarà fantastico!

Cosa pensate del visual rock che avete creato e della sua evoluzione?

YOSHIKI: Quando abbiamo iniziato a fare visual kei eravamo come le pecore nere della famiglia, siamo stati tagliati fuori. Suonavamo musica pesante con un sacco di trucco e capigliature strane, quindi i media e la critica si chiedevano "Chi sono? Cosa stano facendo?". A quel tempo ci dedicavamo ai nostri fan che sono diventati sempre più numerosi. È da lì che sono apparsi molti altri gruppi....Credo che il visual kei non sia limitato ad avere un aspetto folle e stravagante, è più spirito di libertà: niente è impossibile. Non ci sono limiti.

PATA, perché la barba?

PATA: Non mi andava di radermi.

Agli inizi della vostra carriera citavate i KISS come influenza: quale è il vostro brano preferito?

PATA: Gold Gin.

ToshI: Hard Luck Woman.

SUGIZO: Non mi piacciono i KISS.

HEATH: Beth.

YOSHIKI, quale è il tuo brano preferito?

ToshI: Mi piace Tears.

YOSHIKI: Non lo so... Mi piacciono tutte. Direi probabilmente Jade, che ho appena composto.

Come vi sentite riguardo gli ultimi brani? Ad esempio Born to be free, è abbastanza dance.

YOSHIKI: È una domanda interessante. Ho fatto un sacco di canzoni dure, ma Born to be free è stata.... Amo ballare. Perché ti piace questa canzone, ToshI?

ToshI: Perché l'hai composta tu.

Vogliamo ringraziare la band per la sua partecipazione alla conferenza.
artisti collegati
commenti
blog comments powered by Disqus
temi collegati

Japan Expo 2011

annunci
  • Chaotic Harmony
  • euroWH
  • SYNC NETWORK JAPAN