Una breve intervista con Satsuki All'Anime Expo

intervista - 15.08.2009 00:02

Presentato dal magazine CURE, Satsuki ha partecipato all’Anime Expo di Los Angeles, dove JaME ha potuto brevemente intervistarlo riguardo al suo nuovo debutto come solista.

JaME ha intervistato Satsuki, ex-RENRER EN SOI, durante una giornata davvero impegnativa per lui. Mentre ci sedavamo nelle quinte dell’Anime Expo, i suoi fans si trovavano fuori in fila, nella sala esposizione dello stand Anime Jungle, ad attendere che la sua prima sessione di autografi avesse inizio. A questa sessione autografi ne seguì un’altra, al Cure Shop di Little Tokyo, e più tardi quella notte ci sarebbe stata la sua performance al 2nd Street Jazz. Esprimendosi ogni tanto in inglese, Satsuki ci ha parlato del suo essere a Los Angeles e della sua carriera da solista.

Com’è stata Los Angeles finora?

Satsuki: (in inglese) Cielo affascinante. (in giapponese) Il cielo è davvero bello. Anche il vento è piacevole.

Sei stato in qualche posto interessante?

Satsuki: Questa mattina ho fatto shopping a Melrose.

Oh? Uno dei negozi in quella zona è il Necromance, dove hide degli X JAPAN comprava e disegnava i suoi stessi gioielli. Ti è capitato di visitarlo?

Satsuki: No, non sono andato in quel negozio. Ho solo passeggiato in giro e fatto compere. Stavo cercando magliette in stile ‘rock’. Il Necromance è in Melrose Street?

Sì!

Satsuki: Cosa! Veramente?! È a Melrose? (in inglese) Voglio andarci! Io adoro hide!

Hai qualche aneddoto interessante del tuo viaggio finora?

Satsuki: Sono stato da Subway. Ordinare è stato davvero difficile e il menù mi confondeva. In Giappone non gridi cosa vuoi ordinare perché è tutto già preparato prima. Non lo capivo.

Los Angeles è come ti aspettavi che fosse? Oppure è completamente diversa?

Satsuki: Mi aspettavo che fosse più luminosa di notte, come in Giappone. In Giappone di sera qualsiasi cosa rimane aperta durante la notte, ed è sempre illuminata. Ma qui tutto chiude bottega attorno le due di notte. E’ diverso; pensavo che tutto rimanesse aperto.

Cosa ti influenza quando scrivi musica?

Satsuki: Mi piacciono le canzoni che mi calmano e mi rilassano, così provo a creare canzoni di questo tipo quando compongo della musica.

Da quanto tempo suoni la chitarra e il pianoforte?

Satsuki: Suono la chitarra da dieci anni. Il piano è tutt’altra storia. Mi è sempre piaciuto ma non ho mai imparato ad usarlo. Sin da quando ero giovane, andavo al pianoforte e giocavo con i tasti. Ho imparato pian piano, su e giù.

Qual è la parte più difficile del suonare la chitarra e il piano?

Satsuki: Quando suoni il piano, devi stirare il mignolo per raggiungere i tasti. Fa male!

(Tutti quanti ridono quando Satsuki tira su il mignolo.)

Satsuki: (in inglese) Oh! Stessa cosa per la chitarra!

Vorresti imparare a suonare altri strumenti?

Satsuki: Il violino!

Quando i RENTREER EN SOI si sono sciolti, è stato immediato pensare ad una carriera da solista, oppure hai anche considerato altre opzioni?

Satsuki: Sono stato con i RENTRER EN SOI per sette anni, ma quando ci siamo sciolti non sono proprio riuscito a pensare di entrare a far parte di un’altra band. Tutto ciò che sapevo era che volevo continuare a cantare, così ho deciso di fare il solista.

La tua prima pubblicazione da solista dava veramente una sensazione di leggerezza, quasi come una nuova partenza – era questa la sensazione che intendevi ottenere?

Satsuki: Mi piace molto la musica pulita e tranquilla, ma non ho cercato intenzionalmente di produrre quel tipo di musica. E’ semplicemente il tipo di musica che mi piace.

Così questo tipo di musica segna i toni per il resto delle prossime pubblicazioni?

Satsuki: Certamente fluirò in altri concetti, ma voglio cantare con voce tranquilla. La mia band precedente aveva molti più pezzi urlati, ma per ora, ho intenzione di cantare più splendidamente.

Come hai scelto i tuoi membri di supporto per il progetto solista?

Satsuki: (in inglese) Amici! Sono miei amici!

Awake è stata una pubblicazione acquistabile esclusivamente via webshop; i futuri lavori saranno maggiormente disponibili ai fan?

Satsuki: Sì, voglio essere più trovabile per i fan ed aprirlo a tutti. Vorrei anche fare più cose come l’Anime Expo.

Stai solo incominciando con la tua carriera e sei già volato fino in America. Verrai oltreoceano più spesso per la tua nuova carriera?

Satsuki: Ci sto pensando perché mi piacciono i miei fans americani.

Vuoi visitare altri paesi?

Satsuki: (senza aspettare il traduttore) America!

Quali città?

Satsuki: (in inglese) New york... Los Angeles. Voglio andare di nuovo a Los Angeles! Ancora!

Per favore lascia un messaggio ai tuoi fan stranieri.

Satsuki: (in inglese) Vi adoro. Ricordatemi per favore!


JaME ringrazia Satsuki, CURE, e la nostra traduttrice Nobuko per aver reso possibile l’intervista.
oggetti collegati
artisti collegati
concerti ed eventi collegati
Satsuki 04/07

Satsuki
Los Angeles, CA - United States of America
2nd Jazz Street
commenti
blog comments powered by Disqus
temi collegati

Anime Expo 2009

galleria collegata
annunci
  • Chaotic Harmony
  • euroWH
  • SYNC NETWORK JAPAN