Intervista Pre-Tour agli Anli Pollicino

intervista - 01.06.2010 00:00

Prima che gli Anli Pollicino partissero per il loro primo tour europeo, JaME ha avuto l'opportunità di intervistare il quintetto, che ha parlato liberamente della band, della loro musica e del tour.

Inizialmente, il tour europeo degli Anli Pollicino ha sorpreso la maggior parte dei fan del visual kei dato che la band non è conosciutissima all'estero. Gli organizzatori del tour li hanno scelti tra numerose altre band e li hanno proclamati la scoperta dell'anno. Per questo motivo, JaME ha ritenuto necessario conoscere la band e gli ha fatto qualche domanda prima dell'inizio del tour.


Per favore, presentatevi.

Shindy: Io sono il vocalist, Shindy.
Yohichi: Io sono il chitarrista, Yohichi.
Kiyozumi: Io sono il batterista, Kiyozumi.
Takuma: Io sono il chitarrista, Takuma.
Masatoshi: Io sono il bassista, Masatoshi.

Potete dirci come mai avete messo insieme la band? Come vi siete incontrati?

Shindy: Ho conosciuto Kiyozumi in una live house e ci siamo subito trovati e abbiamo messo su una band. Non ero soddisfatto delle abilità del nostro primo bassista e chitarrista e abbiamo considerato di creare una nuova band. Quindi, ho fatto pressioni a Takuma perchè si unisse a noi e poi ho invitato Yohichi. Infine, Masatoshi, che suonava il basso nei nostri live come mebro di supporto, è diventato un membro ufficiale ad agosto ed è così che siamo diventati la band che siamo ora.

Di dove siete? Il luogo della vostra provenienza ha influenzato la vostra musica?

Tutti: Siamo tutti di Tokyo.
Shindy: Non sono sicuro se siamo stati influenzati o no dalla città, ma siamo stati influenzati dalle persone che abbiamo conosciuto a Tokyo che amavano la musica. Con questo, intendo che probabilmente non avremmo fatto musica se non fossimo nati a Tokyo.

Come avete deciso il nome della band?

Shindy: Molte band visual kei hanno nomi forti con le sillabe "ga" o "gu", ma ho pensato che i nomi più deboli erano più di moda. E ho pensato che i nomi con il suono "po" sembrano abbastanza deboli. Ho visto la parola "Pollicino" - un nome mafioso italiano - in una rivista e ho deciso di usarlo. Comunque pensavo gli mancasse qualcosa anche se suonava già debole abbastanza, e quindi ho deciso di mettere "Anli" all'inizio. Penso sia bello perchè suona come un marchio di moda italiano al nostro senso giapponese. Mi spiace che sia così vago. (ride)

Avete una politica speciale per gli Anli Pollicino?

Shindy: Vogliamo fare musica in cui crediamo e non essere influenzati dalle tendenze.

Per favore, spiegate che tipo di musica fanno gli Anli Pollicino per chi non vi conosce ancora.

Shindy: Praticamente, facciamo musica forte ed emozionale, ma ci sono a cuore le melodie. Non ho mai fatto musica basandomi sui sentimenti di piacere o felicità. Sono attratto dalla tristezza e dal dolore. Facciamo musica in cui mescoliamo questi sentimenti delicati con la violenza.

Cosa vi ha spinti ad iniziare a cantare e a suonare?

Shindy: Mio padre e mia madre lavoravano nel campo della musica, quindi naturalmente ho iniziato a suonare e cantare. Ma non pensavo sarei diventato un cantante rock. Ascoltavo Billy Joel e Diana Ross. (ride)
Yohichi: Volevo essere riconosciuto dalla gente.
Kiyozumi: Mio fratello maggiore suonava in una band, e quando ho visto le loro prove, ero commosso. Ero particolarmente attratto dalla batteria.
Takuma: Ho avuto l'opportunità di suonare la chitarra alle medie e la suono da allora.
Masatoshi: Ho visto un mio amico suonare la chitarra e ho iniziato anche io. Poi ho visto un altro amico suonare il basso. Mi sono interessato e ho imparato a conoscere la profondità del basso e adesso suono principalmente quello.

Gli Anli Pollicino sono la vostra prima band? O avete suonato anche in altre band?

Shindy: È la mia seconda band.
Yohichi: La mia quarta band.
Kiyozumi: La mia terza band.
Takuma: La mia seconda band.
Masatoshi: La mia quarta band.

L'anno scorso avete registrato il vostro primo mini Fahrenheit 31. Com'è stato? Cosa avete acquisito da quell'esperienza?

Shindy: È stata un'opportunità per rivedere le mie canzoni. Penso che il mio modo di cantare sia cambiato molto da prima a dopo le registrazioni.
Yohichi: Ho imparato molto e ho notato che prima ero molto negligente sulla particolarità del creare suoni e anche del mio modo di suonare la chitarra.
Kiyozumi: È stata una bella opportunità per inquadrare l'identità della band e rivedere l'insieme totale.
Takuma: Oltre che alle mie tecniche nel suonare la chitarra, ho imparato di più sulle tecniche di registrazione come l'aggiunta dei suoni.
Masatoshi: Prima penso che ascoltavo solo i miei di suoni. Ma ho imparato ad ascoltare anche quelli degli altri membri.

Fahrenheit 31 uscirà presto in Europa. Per favore, diteci qualcosa dell'album. Ha un tema ricorrente o specifico?

Shindy: Quest'album ha una ricca varietà delle differenti espressioni da canzone a canzone, dalle canzoni pesanti a quelle calme e melodiche. Come ho detto prima, è un album che mostra gli Anli Pollicino essere delicati e pesanti allo stesso tempo.

Siete una band piuttosto nuova e avete debuttato di recente, e avere già un tour europeo sembra speciale. Come avete avuto questa opporunità?

Shindy: Ad un promoter francese è capitato di sentire una nostra canzone e gli siamo piaciuti e ci hanno reso possibile fare questo tour. Non so perchè, ma piacciamo agli europei anche se abbiamo appena iniziato in Giappone.

Cosa vi aspettate dalla vostra prima volta in Europa?

Shindy: È la prima volta che suoniamo all'estero, quindi sono curioso di cosa sentiremo e come cresceremo attraverso questo tour.

Cosa volete fare e dove volete andare in questo tour?

Shindy: Voglio camminare lungo la riva della Senna.
Yohichi: Voglio andare alle terme.
Kiyozumi: Voglio vedere l'Arco di Trionfo.
Takuma: Voglio fare shopping.
Masatoshi: Abbiamo detto che se fossimo andati in Giappone, allora avremmo voluto vedere la Tokyo Tower e il monte Fuji. (ride)

Che tipo di regali ricevete dai fan? Cosa non vi piace ricevere?

Shindy: Sono contento di ricevere cosmetici. Mi aiutano. (ride) Forse delle lettere troppo serie mi darebbero fastidio?
Yohichi: Sono contento di ricevere cosmetici. Non c'è niente che mi dia particolarmente fastidio.
Kiyozumi: Sono felice di ricevere sigarette e soldi. (ride) Non c'è niente che mi dia particolarmente fastidio.
Takuma: Sono contento di ricevere sigarette e lettere dai fan.
Masatoshi: A me piacerebbe ricevere prosciutto e Red Bull. Non mi piacciono ornamenti troppo grandi e i giocattoli. Non posso gettarli via e occupano spazio.

Le riviste Rock One e Gekido Tour, un organizzatore di tour, hanno descritto gli Anli Pollicino come la migliore nuova band. In cosa pensate di essere diversi dalle altre band? Qual è la specialità degli Anli Pollicino?

Shindy: Penso che la personalità di ogni membro e la personalità della band come insieme siano diverse da quelle delle altre band visual kei. Ho riunito tutti i membri e ho cercato di renderci diversi dalle altre band visual kei. Quindi potremmo non sembrare affatto visual kei.
Takuma: Penso sia una bella cosa che la personalità di ogni membro sia diversa.
Shindy: Ho riunito solo gente strana quindi siamo una band strana. (ride)

I SINCREA appartengono alla vostra stessa label. Li conoscete bene?

Tutti: Li conosciamo bene. Siamo apparsi spesso negli stessi eventi e a volte usciamo assieme per bere.

Quali sono i musicisti che vi hanno colpito ed influenzato?

Shindy: Sebastian Bach (SKID ROW), Amy Lee (Evanescence) e Marilyn Manson.
Yohichi: Jimi Hendrix e Nuno Bettencourt (Extreme).
Kiyozumi: Mike Portnoy (DREAM THEATER) e DEAD END.
Takuma: HIDE (X JAPAN), Paul Gilbert (Mr.Big) e Yngwie Malmsteen.
Masatoshi: LED ZEPPELIN e SLIPKNOT.

Per favore, raccontateci qualcosa di divertente sugli altri membri.

Shindy: Ho sentito che Yohichi non si lava per 2-3 giorni dopo i live. Quando Masatoshi si ubriaca, ordina alla gente di dire "do" (la nota musicale).
Masatoshi: Quando Takuma beve alcool, diventa un drago. Takuma diventa un demone, akuma. Kiyozumi fa rumori strani quando colpisce la batteria. Urla come Maria Sharapova, la tennista. Shindy è sensibile al freddo e una volta ha tentato di scaldarsi con un phon e si è scottato.

Infine, per favore lasciate un messaggio ai lettori di JaME.

Shindy: Ci esibiremo e ci metteremo l'anima e tutta la nostra forza di volontà nei nostri live, per favore venite a vederci.


JaME vorrebbe ringraziare gli Anli Pollicino per l'intervista.
oggetti collegati
artisti collegati
commenti
blog comments powered by Disqus
annunci